“Question time” in Consiglio Comunale

Nella seduta di Consiglio comunale svoltasi giovedì 23 febbraio ho presentato una mozione avente come oggetto l’istituzione del ‘question time’, un istituto che darebbe l’opportunità ad ogni cittadino di porre delle domande al Sindaco senza dover necessariamente essere rappresentato da un componente del Consiglio. La proposta, simile a molte altre adottate in diversi Comuni da parte di consiglieri del M5S (e non solo), nasce per favorire una partecipazione più ampia dei cittadini alla vita pubblica della nostra città.
Tuttavia ho capito da subito, durante la discussione, che se fossimo arrivati al voto la maggioranza avrebbe dato parere contrario, rigettando di fatto la proposta. Pertanto ho acconsentito che il documento venisse condiviso e discusso prima nella commissione ‘Statuto e regolamenti’. Ritengo che il tema sia particolarmente importante e mi auguro che i colleghi della maggioranza dimostrino una reale volontà (e buon senso) perché tale proposta possa avere un seguito favorevole e nell’interesse della comunità che rappresentiamo.

di seguito la mia replica conclusiva


About Antonietta Martinez 29 Articoli
Spero in un futuro migliore