Ho fatto i conti. A riveder le stelle!

A seguito delle numerose inesattezze e false affermazioni apparse sulla stampa circa i rimborsi e la diaria che ogni cittadino deputato del MoVimento 5 Stelle percepisce, pubblichiamo di seguito l’articolo di Alessandro Di Battista che spiega esattamente lo stato delle cose e confermando ancora una volta la correttezza e coerenza su quello che è lo stipendo previsto e come da indicazioni espresse anche in campagna elettorale (5000 euro lordi e rimborso delle spese documentate fatte per attività politica).

“Ciao ragazzi, ho fatti i conti. Allora per un mese e mezzo di lavoro (metà marzo e tutto aprile) ho ricevuto (parliamo di cifre nette!) 7701,03 euro di indennità più 11343,34 euro di rimborsi e competenze di natura diversa (diaria, rimb. forfettario spese esercizio mandato, rimborso spese accessorie di viaggio). TOT: 19044,64 euro! Insomma una bella cifra. In campagna elettorale ho dichiarato che avrei percepito 5000 euro lordi al mese più le spese documentate di diaria, trasporti, telefono, collaboratori etc etc. Bene, secondo il consulente del lavoro 5000 euro lordi (per quanto riguarda me, celibe, senza figli e senza immobili) sono 2990 euro netti al mese! Secondo il mio commercialista sono 3260 ma in attesa di capire quale ragionamento sia più corretto ho deciso di percepire la cifra più bassa, 2990 euro. Quindi di indennità percepirò 2990 euro di aprile più 1594,66 (16/30esimi di marzo). TOT:4584,66. Ora parliamo di competenze varie. Di questi 11343,34 euro ho speso 641,39 così suddivisi (chiaramente ho scontrini e ricevute di tutto quanto!): ristoranti 385,76 – benzina 68,63 – telefono 20 – spese esercizio di mandato (la mia collaboratrice, Dott.ssa Selena Caputo, assunta il 29 aprile, quindi due giorni di aprile) costo lavoro 167. Questi 641,39 sommati ai 4584,66 di indennità danno questa cifra: 5226,09 che sarà quello che terrò (a parte i 167 euro che servono per pagare la mia collaboratrice)! Ora, per la trasparenza, parliamo delle singole voci:

Ristoranti: non è che ogni volta che vado a mangiare fuori metto in conto a diaria ovviamente, ma ci sono giorni (quasi sempre) che si esce dalla Camera molto ma molto tardi (come se facessimo straordinari) e non ho la forza di tornare a casa e cucinare (alle 23.00 magari) quindi vado in pizzeria o al ristorante e trovo giusto che queste cene (più le cene o i pranzi di lavoro) vengano messi in conto a diaria.

Benzina: alla Camera vado o in bici o (più spesso) in motorino. La benzina per andare al lavoro, ovviamente, me la pago io come fa qualsiasi cittadino, ma la benzina che uso per andare ad Anguillara, Fiumicino, Velletri etc etc dove TUTTI i fine settimana vado a fare attività politica (spiegare il lavoro che stiamo facendo, parlare di commissioni, di regolamenti etc etc) trovo sia giustissimo metterlo in conto spese.

Collaboratori: questo primo mese e mezzo (a parte Selena Caputo dal 29 aprile) non ho preso collaboratori quindi restituisco la gran parte di quel fondo (tutto tranne i 167 euro spiegati in precedenza). Da questo mese (maggio) però Selena Caputo (che guadagnerà 1400 euro netti al mese) e il Dott. Marco Mancini (che emetterà una fattura da 1000 euro circa al mese per occuparsi con me di legislativo) collaboreranno con me quindi utilizzerò le spese di esercizio di mandato. Anche qui noi del 5 stelle ci comportiamo in modo diverso! La Camera ci chiede di rendicontare soltanto il 50% delle spese di esercizio di mandato (3690 euro al mese) ma noi rendicontiamo il 100% mettendo in regola (cosa ovvia ma non diamo mai nulla per scontato in questo mondo) i nostri collaboratori.

Ora occhio ragazzi, usiamo l’intelligenza e il buon senso non facciamo la caccia alle streghe. Io posso restituire questa somma in quanto celibe e in quanto romano! Ma non tutti stanno nelle mie condizioni quindi non si può mai fare di tutta l’erba un fascio (Don Lorenzo Milani diceva che “non c’è giustizia più ingiusta che fare parti uguali tra diseguali”). Siamo 162 parlamentari a 5 stelle, ognuno ha spese ed esigenze diverse ma tutti rispetteranno il codice di comportamento che parla di 5000 euro lordi al mese di indennità, la restituzione dell’assegno di fine mandato (saranno tanti soldi da moltiplicare per 162) più la rendicontazione di tutte le spese per darvi elementi sul costo della vita di un parlamentare di modo che possiate valutarne i comportamenti! Quando mai è stato fatto tutto questo? Quando mai? In più abbiamo rinunciato ai rimborsi elettorali (42 milioni di euro circa) quale altro Partito lo ha fatto? I giornali al posto di parlare di conflitto di interessi, di MPS (a quando una bella puntata sul Monte dei Paschi TV pubblica?) di legge anticorruzione fanno le pulci a noi che, mese per mese restituiamo (chi più chi meno e chi restituisce di meno non è meno bravo, ha solo altre esigenze, pensate a chi viene dal Trentino e ha 3 figli, è ovvio che dovrà prendere una casa con 3 stanze e non può prenderla mica fuori dal GRA!) un sacco di soldi! Chiedete a tutti gli altri parlamentari di fare altrettanto! Pretendete dalla TV pubblica e dai giornali di porgere la stessa “attenzione” alle scelte di tutti gli altri Partiti!

Concludo parlando delle modalità di restituzione. Non è semplice restituire soldi allo Stato (sapete, nessuno lo hai fatto in precedenza) e su questo punto dobbiamo ancora decidere come fare. Abbiamo chiesto alla Presidente Boldrini di aprire una voce di bilancio alla Camera ma c’è chi ritiene sia più utile con questi fondi sostenere settori e cittadini in difficoltà (esodati, cassaintegrati, PMI). L’Assemblea del 5 stelle ne sta discutendo (come discutiamo su tutto ovviamente) e prenderemo sicuramente la decisione migliore (anche io ho dei dubbi, da un lato credo che siano soldi di tutti i cittadini e quindi vorrei restituirli allo Stato, dall’altro ho paura che si “perdano” e quindi vorrei utilizzarli per sostenere chi sta rimanendo indietro) INTANTO, SEGNATELO PLEASE, aprirò un conto a parte (pubblicherò tutto) dove verserò i 13818,55 euro che avanzano!!! Ebbene sì, 13818,55 euro, quello che resta sottraendo ai 19044,64 euro che sono arrivati sul mio conto i 5226,09 che terrò. Questi sono fatti! Vado fiero delle mie scelte (anche se rispettare quanto detto in campagna elettorale non è un merito ma un dovere) e andiamo avanti per la nostra strada. Ora non parlerò più della questione, ci sono temi più importanti da trattare e siamo pagati per LAVORARE! I primi giorni di giugno vi comunicherò spese e restituzioni di maggio. Segnatevi le cifre ragazzi.”

A riveder le stelle! 

Alessandro di Battista, eletto Dipendente del Popolo alla Camera dei Deputati con il Movimento a 5 Stelle.


18 Comments

  1. Dovrebbero essere tutti così. Ma se gli italiani, in ogni settore “fossimo” tutti così, ci sarebbe bisogno di tantissime leggi in meno e molto più semplici. Non ci sarebbe bisogno di scriverle per accontentare tizio, caio e sempronio (N.B.le iniziali minuscole) e incasinare e punire il semplice cittadino. Grande Alessandro

  2. Buongiorno mi vorrei disiscrivere dalla associazione del M5S e dal sito di
    Beppe Grillo perchè per me inutile. Cliccando su unsubscribe non permette
    la cancellazione. Saluti. Patrizio Indoni.

    • Patrizio per la ricezione della newsletter abbiamo appena provveduto. Per il blog di Beppe Grillo invia una comunicazione ai contatti indicati se non sei riuscito diversamente e come scritto su ogni email ricevuta.

      Un saluto

    • ciao Patrizio, io ti consiglierei di pensarci sulla disiscrizione dal sito di Grillo, al contrario di questo locale, dove non rappresenta a mio parere la filosofia grillina, anzi … i continui mutismi alle domande rivolte a loro in questo forum lo confermano e manifestano quanto sia distante il m5s locale da quello nazionale. Semmmai ti consiglio di presentare i tuoi dubbi ad altri rappresentanti che, come ho ritrovato in altre esperienze, sono molto disponibili e non chiusi nel loro ambiente.

      • Patrizia, premesso che prima d’oggi non hai mai inviato commenti, richieste o domande nè attraverso questo sito nè in altri modi, quindi l’affermazione relativa ai “continui mutismi” è a nostro avviso falsa e preconcetta.
        Appare evidente il tuo tentativo si screditare questo spazio quindi mi chiedo se a questo punto volessi anche indicare chi sono gli “altri rappresentanti molto disponibili” in modo che questo gesto di “sponsorizzazione” sia completo.
        Saluti.

  3. Nel MoVimento NON c’è spazio per chi fa i giochini ad “interpretare” l’italiano.
    I RIMBORSI, SONO RIMBORSI.
    Nessun Forfait da mettere in tasca.
    Spese documentate ed OCULATE!
    Se viene la “tentazione” di non essere parsimoniosi ….
    … meglio se andate nel PDL!

  4. Ma mandateli a…..ulo!
    Se volete, più elegantemente: “Non ti curar di loro ma guarda e passa”
    Bravi.
    Giambattista

  5. Complimenti, c’era necessità che qualcuno cominciasse a fare chiarezza sulla vicenda. E’ vero che non tutti ragionano come te e qualcuno “passerà al gruppo misto” ma in questo ultimo caso tanto meglio.

  6. Complimenti Alessandro. Tutto ciò ti fa onore. Suggerisco di conferire il denaro da restituire in un fondo che si occupi di solidarietà sociale. Le urgenze non mancano di certo. Farlo riconfluire nel “mare magnum” delle finanze statali evidentemente rischia di alimentare gli innumerevoli sprechi della spesa pubblica.
    Invito tutti gli altri parlamentari 5 stelle a seguire la stessa linea di Alessandro. In bocca a lupo e lavorate con entusiasmo!!
    Maurizio Loche

  7. Ottimo report. Se la teoria corrisponde alla pratica allora i miei complimenti vivissimi. Ora sarebbe interessante sapere come verranno destinati i soldi restanti. Faccio una proposta: piuttosto che restituirli devolverli alle ASD, ovviamente a quelle realmente operanti nell’attivita’ e nella promozione sportiva. Un assegno “simbolico” 1000 euro a ogni societa’. Un bel gesto, una bella pubblicita’ per il M5S. Saluti.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*