LISTA DEI CANDIDATI ALLE ELEZIONI POLITICHE 2013

Bianchi Nicola 32 Sennori Impiegato
Botticini Ivan 50 Cagliari Libero professionista
Calabrò Gianfranco 50 Cagliari Impiegato
Cocco Simone 33 Alghero Disoccupato
Congiu Angelo 47 Cagliari Dipendente pubblico
Corda Emanuela 38 Cagliari Libero professionista
Cotti Roberto 51 Cagliari Altra professione
De Santis Roberto 48 Cagliari Imprenditore
Manis Fulvio gian battista 47 Nuragus Dipendente pubblico
Massoni Antonio 46 Cagliari Libero professionista
Morvillo Massimo 43 Alghero Libero professionista 
Muresu Ellinor 28 Sennori Altra professione
Paschino Leonardo 32 Sennori Libero professionista
Patta Antonio 32 Sinnai Libero professionista
Perra Francesco 48 Quartu s.elena Altra professione
Pia Alessio 26 Quartucciu Imprenditore
Pinna Gianni 39 Sennori Impiegato
Pinna Paola 38 Quartucciu Disoccupato
Polese Alessandro 41 Alghero Dipendente pubblico
Sanna Giuseppe 34 Cagliari Disoccupato
Sbandi Guido 47 Cagliari Libero professionista
Sechi Michele 30 Alghero Artigiano
Serra Manuela 41 Cagliari Insegnante
Soddu Massimiliano 45 Alghero Dipendente pubblico
Sotgiu Giancarlo 37 Alghero Disoccupato
Tronci Stefano 43 Quartucciu Dipendente pubblico
Vallascas Andrea 37 Cagliari

About Emanuela Corda 12 Articoli
Emanuela Corda, cagliaritana, 36 anni grafico pubblicitario, Vignettista e fumettista. Appassionata di lettura, teatro, cinema, (amici a 4 zampe e non solo)

24 Comments

  1. gentili amici, vorrei sapere, in caso di grande successo alle elezioni, chi sarà il premier indicato dal Movimento 5 Stelle ?

  2. Ciao Emanuela, spero proprio che portiate una grande ventata di rinnovamento e pulizia dentro le camere dei bottoni…..mi raccomandato non tradite la nostra fiducia ne soprattutto Voi stessi, un grosso in bocca al lupo.
    Stefano

  3. Amici, siamo sul dritto finale, per chi ha creduto e crede nel cambiamento e arrivato il suo momento, quel momento tanto atteso per gridare che ci siamo anche noi ! Si ci siamo pure noi, che siamo quelli senza voce, inascoltati, spesso accusati di disturbo, non allineati, sofferenti di un sistema che non riconosciamo più, incapace di garantire i diritti minimi per i suoi cittadini, lavoro, istruzione, assistenza, e soprattutto gratitudine per chi dopo una vita di lavoro vive nell’indigenza. In questo modo il nostro stato tratta i suoi figli, quelli devoti che ancora credono che qualcosa cambierà, non cambierà nulla se non saremo noi a cambiarlo. E questo è il momento di cambiare, democraticamente ma cambiare. Cambiare quel sistema che premia l’inetto e mortifica il vero intelletto. Punisce chi produce e premia i nullafacenti. Inquisisce gli onesti ma si guarda bene nel cercare i disonesti. Ci vorrà del tempo, ci vorrà costanza, capacità, ma soprattutto onestà, questo sarà il confine fra il vecchio e il nuovo. Il movimento accusato da più parti d’essere monolitico ha dato la più grande espressione di democrazia, basti vedere i candidati, persone che si mettono in gioco stanche del sistema che continua a martoriare la collettività non riconoscendoci come cittadini ma come sudditi. Ora questi sudditi dovranno dare il massimo dell’espressione democratica di un paese, del nostro paese, riportarlo alla normalità e riconsegnarlo agli Italiani.

  4. Cara Emanuela, sono un sostenitore del M5S, convinto che la solarità dei suoi candidati, seppur politicamente inesperti, possa dare a questa vecchia politica logorata e malata una spinta con nuove ed interessanti proposte. Io che ho l’età di Beppe Grillo ho vissuto diverse esperienze politiche, sebbene come Consigliere Comunale, ritengo che un movimento come quello M5S possa dare la giusta spallata alla Politica di Nomenclatura. Mi piacerebbe quando sarà possibile confrontarmi con te su alcune proposte politiche che credo sia tu come grafica sia io come ingegnere edile possano servire a rilanciare le professioni e le piccole imprese. Una cosa su tutte la eliminazione della Burocrazia di cui tutti parlano e che come risultato complicano. Se dovesse servirti io sono stato dieci anni in commissione edilizia a Cagliari e capisco qualcosa di Urbanistica. Spero il M5S abbia un buon sucesso così lo avrai anche tu e gli altri candidati. Saluti Ferdinando.

  5. I candidati al senato quali sono? E’ stata data una risp. “quelli che hanno compiuto almeno 40 anni”… In quella lista di ultraquarantenni ce ne sono 14, questi 14 sono tutti per il senato? Come mai tanta superficialità??? In piazza dei 100000 si è presentato un’avvocato per la candidatura al senato.. in quella lista la professione “avvocato” è inesistente! Non si capisce chi è per la camera e chi è per il senato…la trasparenza inizia dalle informazioni presentate in maniera trasparente e semplice ma dettagliata!

    • Ciao Giuseppe, le parlamentarie con voto sul web hanno dato esito ad una lista di nomi che sono pubblicati sul sito del Movimento. Quella è la lista generale in ordine di voto assoluto senza ripartizione tra camera e Senato. La posizione in lista dipende dal numero di voti presi in tutta la circoscrizione Sardegna: https://www.beppegrillo.it/votazioni/candidati/circoscrizione_26.html
      La lista del Senato è stata poi composta con i nominativi dei candidati che avevano 40 anni o più in ordine di voto (partendo sempre dalla lista generale). SI è partiti dunque dalla persona più votata nella lista generale che avesse compiuto 40 anni (Manuela Serra in questo caso, la seconda più votata in Sardegna). Tutti gli altri a seguire. La lista per la Camera dei Deputati è stata dunque così definita: Corda, Vallascas, Pinna, Bianchi, ecc… (a seguire tutti gli altri)
      La lista per il Senato invece è la seguente: Serra, Cotti, Polese, Soddu ecc… (a seguire gli altri più votati con più di 40 anni). Essendo la lista al Senato composta da 8 nominativi, tutti gli altri ultra quarantenni hanno completato la lista della camera dei deputati. Alessandro Polese è un avvocato che lavora presso una società in house della Regione Sardegna. Spero di aver chiarito i tuoi dubbi. Un cordiale saluto. E. Corda

  6. Scusa ma ieri ho postato una domanda sul candidato Perra Francesco. A parte che non capisco perchè non l’hai lasciata, darmi una risposta pubblica sarebbe stato esplicativo anche per altri curiosi. Ritengo sia mio diritto sapere cosa è successo. Abbiamo in lista un tizio i cui video, nei quali esprime un concetto quanto meno discutibile, anche se a titolo personale… girano ancora su tutto il web. Posso sapere per quale motivo a fronte di quella smentita a nome di un responsabile del gruppo di cagliari poi lo ritroviamo nelle liste? Io non sono nessuno per pretendere che non venga inserito in lista e non è questo il mio intento, ma essendo questa una vicenda che presta il fianco a critiche, mi piacerebbe sapere perchè si è deciso di candidarlo. Spero che almeno in privato qualcuno possa darmi delle spiegazioni. Grazie

    • Ciao Max, quel video di Francesco risale a diversi mesi fa. E’ una vicenda morta e sepolta alla quale erano già state date ampie risposte. Si tratta di un episodio isolato nel quale Francesco parlò a titolo personale utilizzando terminologie assolutamente inadeguate e deprecabili. In quell’occasione, non esitammo a prendere le distanze “pubblicamente” dalle sue dichiarazioni, che non rappresentavano il Movimento. Bisogna però dire, ad onor del vero, che lo stesso Francesco, resosi conto dell’errore, si scusò pubblicamente per la sua infelice esternazione, e lo fece con estrema umiltà. Per quanto riguarda la sua candidatura, il Movimento chiedeva 3 requisiti precisi: fedina penale pulita, nessuna tessera di partito, essere stati certificati con una lista del Movimento 5Stelle. Francesco possedeva tutti e tre i requisiti e dunque aveva diritto alla candidatura come tutti gli altri. In ogni caso, oggi Francesco si trova in una posizione in lista di “non eleggibilità oggettiva”. Evidentemente ha già pagato il suo errore, non essendo stato votato abbastanza. Forse anche e soprattutto per via di quel video che i nostri avversari politici stanno tirando fuori ad orologeria in campagna elettorale al solo ed unico scopo di danneggiarci. Spero di aver chiarito i tuoi dubbi. Un cordiale saluto. E. Corda

  7. Ma il signor Perra è lo stesso che paragonava in tv il matrimonio tra persone dello stesso sesso ai rapporti zoofili e che a giugno 2012, con un comunicato stampa dell’Associazione Cinque Stelle Cagliari, avevate detto di aver espulso, oltre che segnalato “alle security degli eventi” e “al vaglio delle figure competenti”? E’ un curioso caso di omonimia? Avete riaccolto il figliol prodigo omofobo? O era falso quanto affermato nel vostro comunicato stampa di qualche mese fa?

  8. Ok, questi sono i candidati, ma perché non pubblicate qui anche le informazioni su di loro? Vorrei conoscere i loro CV, le loro proposte, le loro posizioni su varie questioni.
    Mettete almeno i link ai video youtube preparati per le parlamentarie.
    I candidati dovrebbero usare questo sito come un canale attraverso il quale entrare in contatto con i possibili elettori.

  9. Scrivo dalla provincia Olbia Tempio, territorio che non annovera nessuno dei candidati, essendo un bacino d’utenza di oltre 150.000 votanti qualcuno si potrebbe proporre per venire a spiegare programmi ed idee del movimento al fine di catalizzare consensi?

  10. Cara Emanuela non credi che sarebbe giusto indicare per ciascun candidato il numero delle preferenza ricevute?
    quante donne?
    quanti uomini?

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*