Beppe Grillo a Cagliari!!

Tsunami tourIl Movimento 5 Stelle è lieto di comunicare che martedì 5 febbraio lo ‘Tsunami Tour’ di Beppe Grillo, dopo esser passato da Sassari (il 4) e Carbonia (il 5 dalle ore 16), farà tappa a Cagliari. L’inizio dell’evento è fissato per le 20.00 circa in piazza dei Centomila, con il concerto degli Almamediterranea.

Accorrete numerosi e, soprattutto, sosteneteci divulgando la notizia con un passaparola e su tutti gli spazi e le piattaforme online!!

Grafica locandina a cura di Emanuela Manù Corda


3 Comments

  1. Amici, credo sia il momento favorevole, un’onda lunga si alza all’orizzonte, ma dai sondaggi che leggiamo, in molti hanno capito che i nostri venditori di fumo e di sogni, stanno perdendo forza e credibilità, mentre continuano a promettere di tutto e di più addirittura smentendo quanto si asseriva e si confermava in TV e giornali mesi prima, pur di conservare i consensi iniziali. Come dicevo, non dobbiamo far perdere forza a quest’onda che arriva da lontano e che prende vigore parlando alla gente, vivendo le difficoltà di tutti i giorni, la disoccupazione, le aziende che chiudono stremate, la tassazione alle famiglie e le minacce, i pignoramenti, i sequestri, i prelevamenti forzosi sul conto corrente. Ma non è perche non si vuol pagare, ma è perche non si può. Grande è la paura del domani e fortemente incerto e oscuro il futuro che ci hanno riservato. I numeri dei disoccupati e cassintegrati della nostra isola sono da capogiro, la burocrazia imperante blocca qualsiasi iniziativa tesa a produrre redditi da lavoro dove in questo momento ne abbiamo disperata necessità. Le imprese che resistono sono in consistente difficoltà per la spirale di chiusure aziendali dei servizi forniti a sua volta da micro imprese, oramai chiuse. Il lavoro nero è dilagante, a dispetto di quanto si voleva ottenere, da certi responsabili che non hanno saputo valutare il momento nella sua drammaticità ma hanno imposto una spremitura di risorse che hanno portato alla morte migliaia di partite iva confermando la cupidigia e la cecita di un’apparato burocratico che fra non molto sarà investito anche lui, perche ha segato il ramo su cui sedeva. Ma non perdiamoci d’animo, sosteniamo e rinforziamo quest’onda con quello che abbiamo detto e fatto sino a oggi, gli elettori valutano e giudicano. E quando capiranno che un domani, potrebbero essere loro i candidati del movimento, gente normale che vive la nostra vita e abita nel nostro quartiere e ha le nostre idee e le nostre normali e sensate opinioni. Ebbene quando si capirà questo, si capirà anche il distacco fra la nostra normalità, e la loro imbecillità, quella di chi sino a oggi ci ha governato, promuovendo leggi contro il cittadino, il contribuente, il lavoratore i pensionati e le famiglie, distruggendo le imprese, le attività e le aziende, ma avvantaggiando banche, finanza, poteri forti, politici, e paesi stranieri. E questo è sotto gli occhi di tutti, di tutti coloro che vogliono vedere e vedono, lo scempio, lo sfascio lo sterminio che la nostra nazione conosce. Sosteniamo quest’onda perche è l’onda giusta.

  2. saro’ sicuramente presente. sono commetcialista e ho sempre ragionato al di sopra dei partiti. le imprese sono in crisi perche’ la tassazione e’ assurda (70%), anche se finanziariamente si anticipa piu’ di quanto si incassi… ed e’ cosi’ che nasce l’indebitamento prima e le posizioni su equitalia poi…. quindi i dipendenti incassano poco per poter andare avanti e il popolo delle partite iva e’ costretto a fare nero per sopravvivere… per me tassando al 25% secco (lasciando il 75% nelle tasche della gente) tutti avrebbero il piacere di pagare, spendere e produrre… e lo stato incasserebbe molto piu’ di oggi. pagare poco ma pagare tutti, tutti ma poco! non sono candidato ma appoggio l’unica vera protesta politica, quella di beppe grillo. martedi ci saro’. basta con la politica che prende in giro le persone.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*