L’Associazione 5 Stelle Cagliari per la trasparenza delle sedute consiliari

L’Associazione 5 Stelle Cagliari ha inviato, nei giorni scorsi, un’istanza all’ufficio di Presidenza del Comune di Cagliari, con cui si chiedeva l’autorizzazione alle riprese in streaming delle sedute del Consiglio e la creazione di un sistema di archiviazione e consultazione on-line delle stesse. La risposta del Comune, arrivata dopo pochi giorni, accoglie sostanzialmente la nostra richiesta, sottolineando che “gli uffici comunali” – nell’ottica di una riorganizzazione del sito istituzionale del Comune e dell’intero sistema di comunicazione – “si stanno attivando per implementare il servizio di streaming esistente”. D’altra parte anche la Conferenza dei Presidenti dei Gruppi – si legge ancora nella nota – ha già evidenziato la necessità di creare un archivio delle sedute consiliari.

L’istanza presentata dalla nostra Associazione è la logica conseguenza di uno dei principali cavalli di battaglia del movimento, cioè quello di ridare nuovamente un senso alle forme della democrazia partecipativa nel nostro Paese. In quest’ottica ci sembrava fondamentale permettere a coloro che non possono partecipare personalmente e attivamente alle sedute dell’Organo di poter osservare e consultare indirettamente i lavori che si svolgono al suo interno.

L’Associazione 5 Stelle Cagliari, aderendo a un movimento a più ampio respiro nazionale (Movimento 5 Stelle), crede che la trasparenza nella gestione del bene pubblico rappresenti un valore fondamentale ed una condizione essenziale affinché vi sia una dialettica di scambio tra l’amministrazione e la cittadinanza locale. Inoltre il connubio tra Internet e le nuove tecnologie permette di meglio conservare memoria degli atti e delle decisioni politiche di un’amministrazione, in modo da poterne sempre verificare la corrispondenza con i programmi. Ecco perché la nostra associazione da tempo sostiene la necessità di rendere più accessibili le informazioni che coinvolgono direttamente i cittadini e che, nella maggior parte dei casi, vengono raccolte tra le pagine delle delibere o dei documenti di carattere ‘burocratico’, che spesso si fa fatica a decifrare o persino a consultare.

Allegati:

Copia del documento inviato alla Presidenza del Consiglio comunale di Cagliari

Risposta del Presidente del Consiglio Comunale di Cagliari Sig. Goffredo Depau


8 Comments

  1. Al movimento avevo inviato una serie di punti che avrei voluto far aggiungere al programma, ho ricevuto promesse, promesse, ma di fatto non sono stato ascoltato. L’ennesima delusione, meglio non votare, datemi retta, sono davvero tutti uguali, il potere dà alla testa, fidatevi 😉

    • Andrea,
      ho provato a fare delle ricerche ma sinceramente a noi le tue proposte non sono mai arrivatè nè sembra che tu sia registrato sul nostro sito che a noi serve apposta per interagire con chi ha proposte valide. Siamo molto interessati a sapere con chi hai avuto contatti e soprattutto chi può averti fatto promesse (??). Sicuramente se avessi postato qualcuna delle tue proposte in questo spazio avresti ricevuto risposta come in questo caso, e iscrivendoti ti avremmo tenuto aggiornato sulle attività e gli incontri dove normalmente è proprio chi ha proposte valide che trova un bel riscontro. Quindi iscriviti così possiamo tenerci in contatto e informarti per poterti incontrare al prossimo appuntamento.
      A presto quindi e facci sapere nel dettaglio.

  2. Buongiorno. Ragazzi è vero che ognuno conta uno ma vi dovete rendere conto, che le persone sino ad oggi sono state lobotomizzate come non mai da giornali e televisioni di casta.
    Queste cose le sapete benissimo, IL M5S CAGLIARI deve rimboccarsi di più le maniche e combattere contro una città, aimè la mia amata città, ancora troppo ottusa e menefreghista. Sta a Voi, che lavorate per questo e non soltanto a noi far conoscere questo movimento.
    Siete come invisibili. Pochissimi servizi, pochissime interviste, pochissima pubblicità sul movimento, nessun tipo di volantino visto nei bar o nei trasporti pubbl…scusate privati; l’home page del sito è un copia e incolla del blog di beppe grillo. Dove sono le problematiche della città??
    Perchè a Cagliari dobbiamo pagare un biglietto del pullman 1euro 90 minuti quando in altre città si paga 1euro e dura tutto il giorno?
    Perchè pagarlo 1euro e non di meno?
    Dove sono le piste ciclabili?
    perchè quando piove in città (cosa normalissima in autunno/inverno)si danno le colpe al tempo e non alle amministrazioni comunali per la cattiva gestione di strade e condotte fognare?
    Perchè tutti questi centri commerciali?
    Perchè non riqualificare le passeggiate familiari in centro?
    Non vedo il vostro candidato sindaco (quasi nessuno in città conosce il suo nome, chi lo conosceva lo ha dimenticato) fare interventi di questo tipo….perchè?
    Ragazzi abbiamo una macchina con 5 marce da far camminare che si chiama Sardegna. Siamo solo in 2 e sta sopratutto a voi innestare le altre. FORZA e CORAGGIO

  3. @Baradel
    C’è un’altro aspetto di non poco rilievo: TU, ad esmpio, cosa saresti disponibile a fare?
    Ci si aspetta molto dal movimento, ma UNO VALE UNO ed ogniuno di noi DEVE rendersi disponibile ad acchiappare un remo e tirare.
    Altrimenti VI MERITATE la classe politica che ci ritroviamo.
    Sono invece daccordo con Roberto, possiamo focalizzare gli aspetti di maggior rilievo e tentare di far luce su quelli.
    In ogni caso, si tratterebbe di calendarizzare le presenze dirante le riunioni dell’Amministrazione mediante una lista di volontari.
    Non crederete che in dieci si possa fare quanto stà nelle attese dei simpatizzanti.
    Non credi?

  4. @Baradel Non è esattamente così. Il fatto che le sessioni siano pubbliche non implica il fatto che possano essere effettuate a piacimento riprese video senza nè autorizzazioni nè liberatorie privacy. Se l’amministrazione non dovesse rendere operativo quanto annunciato nella loro risposta alla nostra interrogazione (ovvero il fatto che metteranno online le sedute che comunque vengono già riprese dalla loro regia) in tempi accettabili allora dovremmo adoperarci perchè questo strumento importante possa arrivare ai cittadini in altri modi ed eventualmente a nostra cura. Grazie per l’intervento e a presto.

  5. basterebbe che andaste in consiglio con un telefonino, li filmaste e poi li metteste in rete. le sedute sono pubbliche. perchè non lo fate, invece di tante parole?
    parlate il burocratese, questa è la realtà. siete come loro.

  6. Giovanni,
    approfondire tutte le tematiche e portare a conoscenza del cittadino tutte le iniziative dell’ AC sarebbe sicuramente la migliore soluzione ma richiede risorse che attualmente il nostro gruppo non possiede. C’è da dire che oltretutto questo è il lavoro che spetta alla stessa AC ed alla stampa locale mentre un lavoro di controllo è auspicabile laddove ci dovessero essere delle ombre circa la buona gestione della cosa pubblica. Noi comunque ci siamo e cercheremo di lavorare nel modo migliore possibile anche con il contributo di tutti.
    Grazie !

  7. Il discorso trasparenza va benissimo… ma si dovrebbero approfondire le tematiche che di volta in volta riguardano le iniziative intraprese dall’Amministrazione Comunale per far sapere al cittadino qual’è la posizione del movimento ed eventualmente, cosa il movimento propone in alternativa…

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*