Default Italia e bamboccioni

L’italia è fallita? chissà, non sono un economista. Periodicamente sul web, sui giornali e sui tg appare la seguente notizia “le agenzie di rating hanno declassato l’Italia”, che questo declassamento sia fatto ad hoc per “aggredire” il nostro paese o sia invece un segnale reale di quanto siamo inaffidabili è un argomento che non voglio affrontare, ne credo interessi alla maggior parte delle persone, è però un sintomo di un malessere generalizzato.

Malessere che però non avverto mentre cammino per strada, anche se mi accorgo di come stiamo vivendo in un mondo “ovattato” sembra infatti che tutti stiano bene eppure sempre più negozi chiudono e ci ritroviamo piano piano con servizi meno efficienti. Quando incontro  amici, colleghi mi capita, ormai quasi costantemente, di parlare del “non” lavoro, di come lo si cerchi e non lo si trovi questo perché effettivamente non ce ne sia o è sottopagato o magari perché richiedono figure troppo specialistiche. Così molti di noi si sono ritrovati adulti senza o con pochissima esperienza, siamo divenuti la generazione dei “bamboccioni”. Nessun lavoro, nessuna competenza e naturale che in queste condizioni nasca il dubbio in ognuno di noi se rimanere e provare a cambiare il sistema o affrontare una nuova vita in un paese non tuo.

A questa domanda non posso ovviamente dare risposta la quale è personale e andrà  ricercata sulla base delle proprie esperienze e delle proprie necessità.

Meglio abbandonare i dubbi e passare ciò che è sicuro e cioè “del domani non v’è certezza” (Canzone di Bacco – Lorenzo De Medici) ma sappiamo invero che l’Italia di oggi non ha un futuro è necessario un cambiamento.

Noi vogliamo raccogliere la sfida per: cercare, nelle nostre possibilità, di rinnovare il sistema politico ed economico; dimostrare le nostre capacità e perché siamo stufi di farci incantare da chi per anni ci ha fatto credere di essere dei bamboccioni, con buona pace di De Andrè e della sua “città vecchia” (Padoa Schioppa – Raitre – Che tempo che fa 25-11-2007 – min 17’50’’).

Andrea Vallascas


About Andrea Vallascas 10 Articoli
attivista movimento 5 stelle

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*