La centrale solare più potente al mondo dà più energia del previsto

La più grande torre del mondo alimentata ad energia solare ha appena iniziato ad operare al di fuori di Siviglia, Spagna, e segna un momento storico nella saga delle fonti energetiche rinnovabili. La torre solare PS20, quella che nella foto è di fianco a sua sorella minore PS10, produce ancora più energia di quanto previsto nel corso dei test precedenti. E’ stato confermato che la rivoluzionaria torre solare genera 20 megawatt di energia elettrica: ed è ora in grado di fornire energia a 10.000 case con fonti rinnovabili.
La torre, costruita e gestita da Abengoa Solar, è uno dei più innovativi esempi di tecnologia solare. Anche se abbiamo visto simili torri solari prima, non abbiamo mai visto nulla eseguito su tale scala.
Ecco come funziona, secondo Abengoa: “PS20 è costituita da un campo solare composto di 1.255 pannelli eliostatici progettato da Abengoa Solar. Ogni pannello, con una superficie di 1.291 metri quadrati, riflette la radiazione solare che riceve sul ricevitore, il quale si trova sulla cima di una torre alta circa 160 metri, la quale produce vapore che viene convertito in energia elettrica da una turbina”.
Ma quali sono i benefici derivanti da tale struttura? La risposta è ovvia: secondo i calcoli di Abengoa, grazie a quest’impianto si previene l’emissione di oltre 12.000 tonnellate di CO2 che finisce nell’atmosfera. E combinata con il PS10, che genera 10 megawatt di potenza, entrambe le stazioni combinate formano la produzione maggiore di energia rinnovabile del mondo.
Questo è l’ennesimo segnale che l’energia rinnovabile è la rampa di lancio per rivoluzione ambientale, almeno per quanto riguarda la Spagna, da lungo tempo richiesta ai leader al potere. Questo potrà quindi essere un altro punto verso la vittoria elettorale ed ambientale. Abengoa Solar è presente in 70 Paesi in tutto il mondo.
Vedremo d’ora in avanti delle enormi torri ad energia solare nascere in tutto il mondo? Noi ce lo auguriamo.

Fonte: www.ecologiae.com


3 Comments

  1. La cosa scandalosa e’ che una parte dei soldi rubati in bolletta, vanno al CIP6 che e’ un contributo truffaldino dato a chi gestisce gli inceneritori trattandoli come se fossero fonti rinnovabili (che loro hanno definito assimilabili).
    Il governo usa i dati relativi ai suoi intrallazi per convincere la gente che il fotovoltaico costa a tutti i cittadini.
    Svegliatevi, porca miseria!

    • Caro Gianfranco, se le costruissero in Italia significherebbe che la stampa e le televisioni direbbero la verità su quanto incide davvero il fotovoltaico sulla tua bolletta, e non direbbero falsità alle quali tu stai credendo perchè poco informato. Chissà quanto pensi che stai pagando in più per incentivare il fotovoltaico….. te lo dico io: 1,87 € al mese, quanto un caffè ed un cornetto, e non 20 euro in bolletta come va dichiarando quel cerebroleso del ministro Romani…. si hai capito bene, quello che ha inventato il programma tv “Colpo grosso” e che adesso fa il ministro dello Sviluppo Economico….. Non mi dirai, quindi, che non sei disposto a pagare questi miseri soldi per incentivare le fonti di energia pulita, non ti crederei… Ti consiglio di informarti attraverso il web, le tv ed i giornali, gestite da Berlusconi perchè da lui pagate, non hanno interesse che tu sappia la verità, altrimenti come giustificherebbero le loro sporche intenzioni, che tu neanche immagini probabilmente, nel fare guadagni spropositati con la realizzazione delle centrali nucleari?

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*